NONOSTANTE LA PREVEDIBILE SCONFITTA (64-43), BUONA PROVA DI HB TORINO NELLA TRASFERTA DI SASSARI

La prima trasferta di questo campionato si presentava già difficile sotto il profilo sportivo vista la qualità della squadra sarda, che, ricordiamo, ha militato nel campionato di Eccellenza lo scorso anno. Ma le avverse condizioni atmosferiche hanno reso il nostro weekend nell’isola ancora più problematico. Le pessime condizioni del mare hanno infatto imposto un cambio di rotta, ed anziché a Porto Torres si è sbarcati ad Olbia. Tempi ristrettissimi ma la partita si è disputata regolarmente. Il relativamente contenuto margine a favore dei sardi, una ventina di punti, è conseguenza di una orgogliosa e grintosa partita dei nostri. Come già nell’esordio di campionato contro il Seregno, un primo tempo impeccabile di Torino aveva addirittura fatto sperare in un risultato ancora più favorevole di quello registrato a fine partita, ma il pressing asfissiante degli isolani nella terza frazione di gara ha finito per scavare un fossato incolmabile a livello di punteggio. Passaggi sbagliati e l’abituale imprecisione al tiro sono stati anche in questa circostanza determinanti per consentire la fuga dei nostri avversari, Ma va detto che rispetto alla partita con il Seregno si è registrato un sicuro miglioramento nel gioco di squadra e nella determinazione di vendere cara la pelle. Proseguendo su questa strada, non dovremmo avere problemi nelle prossime partite per cominciare a registrare i primi punti in classifica. Va detto infine che lo scarto finale avrebbe anche potuto essere più contenuto, ma visto l’esito ormai scontato dell’incontro, coach Rocca ha opportunamente optato per un turnover completo di tutta la squadra che aveva affrontato la faticosa trasferta