chiusura in bellezza contro il piacenza: 43 a 39

HB UICEP TORINO si congeda dai suoi tifosi con una partita a dir poco entusiasmante. Miglior chiusura per l’ultima di campionato, non poteva esserci. Per certi versi, questo incontro ricalca l’andamento del derby di andata con i cugini della PMT. Ampiamente indietro nel punteggio per metà gara, con uno scarto massimo addirittura di 13 punti, i nostri ragazzi sono riusciti a ribaltare il risultato in parte già nel terzo tempo, ma, soprattutto, con una quarta frazione veramente elettrizzante e coinvolgente, uno di quei momenti alti di sport che fanno capire meglio di qualunque discorso tutto il valore non solo emotivo ma anche educativo di discipline agonistiche dilettantistiche come la nostra. Visto il valore dell’avversario, la possibilità di chiudere al meglio questo incontro era alquanto remota, e, a metà gara, proprio nessuno avrebbe scommesso un euro su una nostra vittoria finale. Ma la fiducia non è mai venuta meno perché si era capito che i nostri, con la testa e con una feroce determinazione, erano comunque in partita, poiché a determinare lo svantaggio iniziale erano stati semplicemente i nostri ripetuti errori sotto canestro e non già una chiara inferiorità tecnico-agonistica. Portabandiera della riscossa è stato in questa occasione Driss Saaid, che con 19 punti ha siglato la sua miglior prestazione stagionale. Ma tutti, proprio tutti, si sono battuti come dei leoni soprattutto nei tre minuti finali, veramente emozionanti. Per dirla in cifre, a 180 secondi dal termine si era sul 38 pari. A 120 secondi, 39 pari. A 35 secondi dalla sirena finale il nostro vantaggio è sul 41 a 39, con canestri tutti ottenuti ai tiri liberi messi a segno, con palle che pesavano un quintale, dai nostri Andrea, Alessio e Driss. Emozione ed entusiasmo da finale olimpica sugli spalti: anche in questa circostanza il tifo sfegatato piovuto dalle gradinate ha avuto un’importanza non certo marginale. Con quest’ultima partita, Driss Saaid scavalca a fine campionato con 89 punti l’ottimo Sossella, fermo a 84 anche perché troppo presto fuori gara per falli. Da notare che i migliori sei dei nostri raggiungono a fine stagione un punteggio complessivo per canestri segnati alquanto ravvicinato: oltre ai due top scorer già evidenziati, bisogna infatti citare i 78 punti di Alim Saaid, i 73 di Andrea Rocca, i 69 di Alessio Martini e i 61 di Raffaele Longo. Dimostrazione numerica lampante che il buon risultato finale non è da ascriversi ad un mattatore, ma che tutti sono stati determinanti per chiudere in modo più che decoroso questa stagione 2016-2017