Categoria: Senza categoria

VITTORIOSI A RIMINI SE PUR CON UN PUNTEGGIO STRIMINZITO: 37 A 23

HB Torino ritorna dalla lunga trasferta riminese con una preziosa vittoria contro la locale matricola del girone A della serie B di basket in carrozzina. Il punteggio evidenziato nel titolo dice già tutto sul tipo di partita disputata ieri: diciamo eufemisticamente che si può parlare di risultato conseguito con il minimo sindacale… Eravamo addirittura riusciti a metà partita a conseguire il punteggio più striminzito mai ottenuto in tanti anni di competizioni: dopo i primi due quarti si era infatti solo sul 10 pari. Nella seconda metà di gara, probabilmente pensando che non avrebbero avuto il coraggio di tornare a Torino, i nostri ragazzi si sono iniettati una siringata di orgoglio per chiudere la partita con 14 punti di scarto. Pertanto dopo le prime quattro giornate di campionato siamo in perfetto equilibrio tra vittorie e sconfitte: due a due.

SCONFITTI A GENOVA DALLA CAPOLISTA, MA CON UN BUON 41 A 60

Contro il solito forte Genova, anche quest’anno la super favorita del nostro girone, altra partita decisamente orgogliosa dei nostri ragazzi. Lo scarto sfavorevole a noi di 19 punti è da considerarsi tutto sommato una mezza vittoria, anche perché abbiamo giocato quasi metà partita con ampio avvicendamento anche delle nostre seconde linee in modo da far fare minutaggio a tutti i componenti del team. Anzi, se proprio dobbiamo trovare il momento migliore della partita, dobbiamo riferirci alla quarta frazione che, seppur giocata con il Genova privo di Amasio, il solito mattatore anche in questa occasione, la nostra squadra, senza alcun pezzo da novanta in campo è riuscita, in 5 – 6 minuti di stato di grazia, ad ottenere una percentuale al tiro quasi bulgara. Doverosa citazione per Longo che in questa circostanza ha ottenuto la sua miglior performance da quando veste i nostri colori: ben 14 punti ottenuti in sole tre frazioni di gara. Soddisfazione grande anche per Gilbert Dah che ha fornito con 6 punti una prestazione da incorniciare. Ma anche la tripla di Piscitello non è stata niente male

Dignitosa sconfitta casalinga contro un forte Parma: 35 a 51

Esito negativo ampiamente previsto contro i forti parmensi, ma si è trattato di una sconfitta sicuramente onorevole visto che il distacco finale è stato contenuto in 16 punti.
A dire il vero, l’andamento del primo tempo, chiuso in perfetta parità, aveva addirittura lasciato sperare in un esito ancora più positivo, ma una seconda frazione chiusa con 11 punti di gap negativo ha determinato una partita tutta in discesa per i nostri ospiti. Rispetto all’andamento di altri incontri di questo tipo, abbiamo preso una pesante ed inconsueta serie di canestri da sotto, fatto imputabile non solo alla indiscussa bravura tattica degli emiliani, ma anche ad una nostra fase difensiva più blanda ed incerta del solito. Per le stranezze del calendario relativo alla stagione in corso non avremo più incontri casalinghi per più di due mesi, e, pertanto, quello che dobbiamo dare al nostro esiguo ma scatenato pubblico, è quasi più un addio che un arrivederci…

HB parte bene nella prima di campionato: 51 a 49 contro Seregno

È iniziato il campionato 2018-19. Ciak. Azione. Buona la prima. Ottimo inizio dei nostri ragazzi nella prima di campionato contro un orgoglioso e irriducibile Seregno. Partita bella ed avvincente, con i torinesi sufficientemente concentrati e ben organizzati, anche se a ranghi abbastanza ridotti (otto solo dei nostri in campo) a causa del forfait di Sossella per acciacchi fisici, di Alessio Sansò per impegni di lavoro e di Driss Saaid volato quest’anno a competere meritatamente nel campionato di eccellenza.
A metà partita massimo vantaggio per noi con uno scarto di ben 9 punti, margine che non faceva sulla carta presupporre il finale con il coltello tra i denti che poi si è verificato. Ancora avanti di 7 punti alla fine del terzo quarto di gara, ed ultimi 3 minuti al cardiopalma anche perché entrambe le squadre si trovavano in situazione di bonus per 5 falli di squadra. Ma, come detto, è andata bene perché abbiamo saputo mantenere la lucidità e la calma necessarie per giocarci al meglio il buon margine accumulato in precedenza.
Prossima partita sabato 17 alla stessa ora e sempre al Palamoncrivello contro i fortissimi parmensi

IRON MIND 2018

HB UICEP TORINO ha offerto anche quest’anno il proprio contributo per il successo della seconda edizione di IRON MIND, la bellissima manifestazione promossa dalla Onlus di Marco Berry per consentire ad una ventina di ragazzi portatori di disabilità fisica di misurarsi in una serie di ben otto discipline sportive.
Abbiamo messo a disposizione quasi 20 carrozzine, comprese quelle piccolissime che il nostro Luca Viotti utilizza per i ragazzini delle elementari. Per noi erano presenti oltre a Luca, anche Francesco Sacco e Andrea Rocca. Si è così potuto suddividere i ragazzi per fasce di età per consentire loro minori perdite di tempo e, soprattutto, di essere meglio seguiti singolarmente. Ovviamente, grande allegria da parte di tutti i partecipanti, ed anche un po’ di sincera commozione da parte nostra per il tenace impegno profuso anche dai ragazzini più svantaggiati fisicamente ed assolutamente digiuni di basket.
Anche quest’anno la prima giornata si è chiusa al Circolo della Stampa presso lo Sporting di corso Agnelli: elegante cena di gala con contorno di animazione e spettacolari esibizioni di magia da parte dello stesso Berry (simpaticissimo e scatenato come sempre) ed altri due”maghi” del suo entourage.
Nella Video Gallery un breve filmato ricordo dell’evento, e sopra le News una foto del folto gruppo di partecipanti, animatori e organizzatori

FESTA DI VIA NIZZA 16.9.2018

La stagione 2018/2019 è iniziata ieri con la partecipazione ad una simpatica iniziativa sul territorio. Si è deciso infatti di aderire all’invito dei dinamici organizzatori della festa di via organizzata in via Nizza nel tratto di strada a ridosso di corso Sommeiller via Valperga Caluso. I nostri ragazzi si sono esibiti per oltre un’ora in un confronto tre contro tre davanti a varie decine di spettatori mediamente molto interessanti a questa disciplina sportiva perlopiù sconosciuta al grande pubblico. A dispetto della scarsa preparazione, visto che la stagione è cominciata solo da una settimana, i ragazzi hanno profuso un notevole impegno e credo si siano anche divertiti. Ed ora, avanti con gli allenamenti in preparazione della prima partita di campionato prevista per il 10 novembre. Nelle sezioni foto e video un breve ricordo visivo della giornata

1° TROFEO CARLOTTA MAGNANELLI

Si è svolta oggi una bellissima manifestazione organizzata da HB UICEP TORINO per mantenere vivo il ricordo di una splendida ragazza di 22 anni, Carlotta Magnanelli, vicina alla nostra realtà e purtroppo tragicamente scomparsa in un incidente stradale 2 anni or sono.
L’evento è stato fortemente voluto dai genitori di Carlotta che non solo hanno collaborato attivamente all’organizzazione di questa giornata, ma hanno coperto interamente le spese necessarie per renderla possibile.
Hanno aderito al nostro invito due formazioni di area Minibasket provenienti da Vicenza e da Reggio Emilia, e gli incontri sono stati disputati sulla base del regolamento UISP.
Il torneo  si è  articolato nelle seguenti tre partite:  al mattino Reggio Emilia contro Torino (con vittoria dei torinesi), nel primo pomeriggio Vicenza contro Reggio Emilia (con vittoria degli emiliani), e, infine, Vicenza contro Torino (ancora con vittoria di Torino).
Avendo vinto entrambe le partite, i ragazzi del dinamico ed appassionato Ciccio Mancuso hanno pertanto meritatamente conquistato il primo trofeo Carlotta Magnanelli: primo, perché è intendimento dei genitori di Carlotta di ripetere la manifestazione anche per gli anni a venire ed eventualmente dare ancor maggior risalto alla medesima cammin facendo.
Alla squadra vincitrice è stato assegnato un buono acquisto per una carrozzina da basket. Trattasi evidentemente di un premio di tutto rispetto, ma anche alle altre due formazioni sono andate elargizioni in denaro a sostegno della loro attività nonché il rimborso delle spese sostenute per la loro trasferta sino a Torino.

Momento particolarmente significativo di questa giornata, è certamente stato il pranzo offerto a tutti i partecipanti: un centinaio di persone  ha potuto fruire non solo di un menù completo reso disponibile con un cattering ben organizzato e molto professionale, ma ha goduto di un momento conviviale particolarmente ricco di buon umore ed allegria.

Oltre ai citati premi alle squadre, i signori Magnanelli hanno voluto premiare con tre tablet anche il miglior realizzatore e i due atleti più giovani di entrambi i sessi. Nota particolarmente lieta di questo evento è certamente stata la presenza di un pubblico insolitamente numeroso e caldo: il tifo da stadio che ne è risultato ha contribuito non poco a rendere questa giornata veramente speciale. A fine manifestazione, dopo aver ricordato brevemente la figura di Carlotta, al pubblico stesso ed ai ragazzi il presidente di HB dr. Moniaci ed il dr. Magnanelli hanno rivolto un commosso saluto ed un ringraziamento non certo di maniera con l’invito a voler essere ancora tutti presenti  nel 2019 per rinnovare  anche l’anno venturo l’emozione provata da tutti noi nella giornata odierna.

Nelle apposite  gallerie, alcune fotografie ed un breve  video danno un’idea ancora più puntuale di quanto oggi avvenuto.

VITTORIA DI MISURA A BRESCIA NELL’ULTIMA DI CAMPIONATO: 45 a 42

Nell’ultima partita del campionato 2017-2018 torniamo a casa da Brescia con una sofferta vittoria con un margine di soli 3 punti. Ma quanto incertezza, e quanta fatica per chiudere in bellezza un campionato condotto senza infamia ma anche senza lode per un paio di sconfitte di troppo con squadre sulla carta alla nostra portata.  Chiudiamo la stagione con cinque vittorie e nove sconfitte; al 5° posto a pari merito con Bologna ed a sole due lunghezze dal quarto posto appannaggio del Seregno. Nella partita odierna, pur non essendoci alcun traguardo particolare in palio, si trattava di disputare comunque un bell’incontro con una squadra che nell’incontro casalingo di andata ci aveva fatti soffrire non poco a dispetto della classifica che vedeva i bresciani all’ultimo posto. Allora chiudemmo con un punteggio finale di 56 a 50 ed anche questa volta i lombardi hanno venduto cara la pelle. Partita disputata punto a punto sino al termine, con Brescia avanti a 3 minuti dalla fine anche di 4 punti. Ma nei due minuti finali HB UICEP TORINO è riuscita a mantenere la calma necessaria per difendere bene e riuscire prima ad affiancare e poi a superare gli avversari proprio nei secondi finali. Tutti i nostri hanno avuto da coach Rocca un minutaggio importante per evitare la tristezza di assistere dalla panchina all’ultimo incontro della stagione.  Per contribuire al clima di festa, ha partecipato alla trasferta anche l’infortunato di lungo corso Sossella al quale vanno tutti i migliori auguri perché risolva presto il problema alla spalla e possa riunirsi alla squadra alla partenza del prossimo campionato.

Nella sua miglior partita stagionale Torino perde all’ultimo minuto contro i fortissimi parmensi: 48 a 44

La partita odierna a Parma ha segnato per i nostri colori sicuramente il punto più alto della stagione sotto il profilo tecnico e qualitativo. Per nulla intimoriti dal forte blasone della squadra di casa,  che, ricordiamo,  potrebbe chiudere il campionato anche al secondo posto in classifica ove riuscisse a sconfiggere  Genova nel prossimo weekend,  i nostri sono scesi in campo sereni ma determinatissimi nel voler vendere cara la pelle. Visto il nostro pessimo risultato nel girone di andata , quando perdemmo in casa di 32 punti,  le speranze di fare una buona partita erano sicuramente scarse,  me  il parquet di Parma ha visto invece una HB assolutamente competitiva, grintosissima,  attentissima in difesa, tanto da chiudere la prima metà gara in vantaggio di 10 punti. Torino è rimasta avanti anche nella quarta frazione di gara fino ad un minuto dalla fine quando,  purtroppo, alcune palle perse e una certa concitazione imputabile forse anche alla paura di vincere,  hanno consentito ai parmensi un parziale di 6 a 0 che ha consentito loro di chiudere la partita con quattro punti di avanzo. Da segnalare che con due belle triple Saaid si stà ripetendo ad alti livelli sui tiri dalla distanza. Un po’ di delusione per l’occasione persa , certamente,  ma poiché Torino non aveva ambizioni di classifica,  la giornata è da mettere sicuramente fra le cose più belle del nostro campionato attuale, potremmo dire che è stata una partita quasi da incorniciare per  qualità, intensità ed emozione. Nonostante la sconfitta di misura, pertanto, missione compiuta, anzi,  missione compiuta al di sopra di ogni più rosea aspettativa

GIORNATA ROTARY – ONOREVOLE SCONFITTA CASALINGA CONTRO IL SOLITO FORTE GENOVA: 35 A 57

Prestazione speciale, quella di oggi, per una giornata speciale. Non tanto perché oggi salivano a Torino i fortissimi genovesi, già vincitori l’anno scorso del campionato nazionale di serie B, quanto per la presenza di un insolitamente folto pubblico intervenuto in questa occasione per avvicinare un po’ di più la realtà di questa splendida disciplina sportiva che è il basket in carrozzina. Su invito del nostro presidente Mimmo Moniaci, infatti, una trentina di soci del circolo rotariano di cui è membro, hanno assistito all’intero incontro: visto l’andamento della partita , estremamente combattuta e a tratti spettacolare, crediamo proprio che nessuno sia uscito deluso dal Palamoncrivello. C’era in preventivo una sconfitta molto più netta, invece i nostri ragazzi sono stati praticamente in partita per tre quarti di gara, visto che Genova non ha mai preso un vantaggio superiore ai 10 punti. E se i liguri non avessero trovato un Amasio autore di una prestazione decisamente maiuscola, con percentuali bulgare al tiro, lo svantaggio sarebbe stato ancora minore. Luci e ombre fra i nostri, qualcuno in forma strepitosa e qualcun’altro in giornata negativa, ma la facilità con cui siamo arrivati al tiro è stata indice di un sicuro passo in avanti a livello di organizzazione di gioco e di capacità di rispondere colpo su colpo anche contro avversari ostici come quello incontrato oggi.
Si deve dire però che l’ottima prestazione odierna è stata in qualche misura anche l’antipasto di un ricco dopo partita conviviale, una serata conclusa a tavola presso la sede del Rotary Club Contemporanea di via Modane. Una vera festa, visto che eravamo presenti con oltre trenta persone e con tutto il nostro organico: serie B, Minibasket e staff. Presenti una cinquantina di soci, siamo stati gli ospiti d’onore di un Club Rotary che non si è accontentato di metterci a disposizione un contributo finanziario fondamentale per il prosieguo della nostra attività, ma che ha voluto conoscere più da vicino  la nostra realtà agonistica assistendo alla partita, ed ha poi voluto conoscere, ad uno ad uno anche tutti i nostri ragazzi.
Grazie soci Rotary, grazie presidente per aver messo in moto questa bella macchina!

p.s. Un breve video ed una apposita galleria fotografica meglio documentano questa bella giornata